Mutui: come saranno i tassi nel 2022?


Autore: Giovanni Bruognolo | 22/12/2021 ore 20.30

Come scongiurare il rialzo dei tassi sui mutui nei prossimi mesi

Molti analisti e operatori del settore economico danno per certo un rialzo dei tassi sui mutui nei prossimi mesi.

Oramai sono anni che il tasso variabile è di segno negativo consentendo condizioni per i mutui molto convenienti.

In questi ultimi mesi del 2021 l'aumento dell'inflazione causata da mancanza di materie prime ha fatto rincarare le bollette di luce e gas. In questo modo i redditi percepiti perdono potere d'acquisto.

Ricordiamo che è l'ISTAT l'ente preposto al controllo e analisi mensile dell'inflazione.
Vedi le domande frequenti sull'inflazione

Nel mese di novembre il tasso d'inflazione su base annua ha toccato il 3,7% tornando ai tassi dell'anno 2012.

Per contrastare l'inflazione gli analisti prevedono un rialzo del tasso della Banca Centrale Europea ormai fermo a zero dal lontano 2016. Di parere contrario la pensa la presidente Lagarde secondo la quale avremo il tasso BCE fermo per tutto il 2022 in quanto l'aumento dell'inflazione, a suo dire, è solo temporaneo.

Visto i pareri discordanti, come deve comportarsi chi vuole richiedere un mutuo?

Esistono sul mercato ancora tassi molto convenienti sia variabili che fissi. Per questo motivo si consiglia un confronto fra le offerte disponibili e chiedere un mutuo approfittando di queste condizioni ancora favorevoli.

Anche per chi ha un mutuo da sostituire può richiedere il mutuo surroga ricorrendo ai tassi attuali molto vantaggiosi.

Archivio News Mutui



Commenta la news! - (0 commenti)






  

Privacy Policy
   


*Dato obbligatorio




Torna su