Mutuo Sostituzione



Spesso si fa molta confusione fra sostituzione mutuo, rinegoziazione o mutuo surroga. Cerchiamo di fare chiarezza tra le varie tipologie di finanziamento.

- Rinegoziazione:
La rinegoziazione non è una sostituzione ma si tratta solo di una riformulazione del mutuo già in essere con la propria banca adeguandolo alle nuove condizioni di mercato. La variazione può riguardare il tasso applicato (variabile, fisso, misto), lo spread, la periodicità delle rate o la durata dell’ammortamento.

- Mutuo Sostituzione:
In questo caso si ha una estinzione del mutuo originario con cancellazione di ipoteca ed iscrizione di una nuova ipoteca a favore della nuova banca. Generalmente viene effettuato per migliorare le condizioni del mutuo o per richiedere della liquidità aggiuntiva. Questo tipo di operazione comporta l'esborso dei costi bancari (istruttoria, perizia, polizza incendio, ecc.) e dei costi notarili per la stipula del nuovo atto di mutuo.

- Mutuo Surroga:
La surroga prevede il subentro di un altra banca nell'ipoteca già iscritta per il primo mutuo. Quindi la banca subentrante sostituisce la banca originaria e diventa creditrice del mutuo residuo.
L'operazione di mutuo surroga riguarda solo il debito residuo ed è a costo zero in base a quanto stabilito dal Decreto Bersani.

Vedi anche: Guida mutui




Torna su