Certificazione energetica.



Quando sentiamo parlare di certificazione energetica ci riferiamo a un documento che attesta il consumo energetico di un abitazione indicandone anche gli eventuali accorgimenti per migliorarne le prestazioni.

In concreto si tratta di un certificato che viene rilasciato da una persona specializzata nel settore (Certificatore Energetico) e tiene conto delle prestazioni energetiche all'interno della propria abitazione o dell'edificio che riguardano sia l'acqua calda, il riscaldamento, i condizionatori ed il funzionamento nonchè il meccanismo delle fonti ed energie rinnovabili.

Questo al fine di mettere il cittadino nella condizione di poter mettere a confronto i vari parametri di energia e risparmio e per poi poter capire in maniera autonoma e consapevole quali sono gli immobili con i valori energetici migliori. Grazie alla diffusione degli schemi energetici e delle etichette, diventa semplice per tutti poterne capire il funzionamento.

La classe energetica di massimo risparmio è la A+ (a cui adesso in molti apparecchi vengono aggiunti diversi +) per arrivare alla G. Gli indicatori di prestazione energetica sono indicati nell' Attestato di Certificazione Energetica conosciuto come ACE.

In particolare i vari fabbisogni vengono suddivisi a secondo di alcuni parametri che specificano l'uso ed il consumo in caso di energia primaria, (di uso quotidiano), climatizzazione invernale corrispondente all'involucro ovvero al tetto e serramenti ed energia primaria per l'acqua calda sanitaria.

Vedi anche: Guida Immobiliare




Torna su